Franchising pasticceria come aprire un laboratorio con il finanziamento

Franchising pasticceria e tutti i finanziamenti per aprire un laboratorio

Permettiamoci  il gioco di parole, ma i dolci sono il sale della vita ed aprire un franchising pasticceria è sicuramente un buon punto di partenza.
A ognuno di noi piacciono i dolci e ci piacerebbe consumarli ogni giorno. Per molti crearli è anche un lavoro appassionante ma a causa della mancanza di fondi non è possibile realizzare il proprio sogno.  Non tutti possono chiedere i finanziamenti alle banche anche per colpa dell’eccessivo costo del mutuo.

aprire un franchising pasticceria

A questo proposito vengono in aiuto varie tipologie di fondi sia a livello regionale, statale ed europeo che danno una grande opportunità per chi volesse intraprendere l’apertura di un laboratorio di pasticceria in Italia.

I finanziamenti sono o a fondo perduto o a tasso agevolato (1-2%) e danno la possibilità di aprire in proprio il laboratorio di pasticceria.

Come poter usufruire dei fondi

Per conoscere i vari tipi di finanziamenti occorre visitare alcuni siti che si occupano nello specifico dei fondi come: i CONTRIBUTI EUROPEI E REGIONALI E IMPRENDITORIA FEMMINILE.

Per accedere a questi siti bisogna avere dei requisiti particolari:

  • la maggiore età
  • essere disoccupato al momento della domanda per richiedere il finanziamento
  • non essere insolventi nei pagamenti
  • costituire una società
  • presentare alla commissione un piano d’impresa valido
  • non aver mai avuto fallimenti
  • mantenere un’attività per almeno cinque anni

per quanto riguarda invece il sito di Invitalia bisognerà avere oltre ai requisiti sopra esposti anche l’appartenenza a queste regioni:

  • Abruzzo
  • Basilicata
  • Calabria
  • Campania
  • Molise
  • Puglia
  • Sardegna
  • Sicilia.

bisognerà avere anche la residenza continua da più di sei mesi e anche la sede legale, amministrativa ed operativa dovrà essere in queste regioni.
Ottenuta l’idoneità potrete avviare la vostra attività accedendo al finanziamento che verrà erogato in questo modo:

  • 50% a tasso agevolato e il restante 50% a fondo perso
  • finanziamento a tasso agevolato al 100%
  • quota elargita totalmente a fondo perduto

Non vi resta ora che aprire la vostra pasticceria e se volete approfondimenti ulteriori andate a consultare la guida completa di come aprire una pasticceria

Aprire un franchising cioccolateria

Analizziamo ora se aprire un franchising cioccolateria conviene…

Se volete aprire un franchising cioccolateria questo è il posto giusto.
La cioccolata si sa piace a tutti grandi e piccini e molti studi attestano che il cacao fa bene sia per l’umore che per il nostro corpo.

franchising cioccolateria

La preparazione del cioccolato in Italia e in tutto il mondo è molto antica.
Non a caso troviamo su tutto il territorio nazionale feste e sagre dedicate all’alimento così ricco di proprietà benefiche.
Una su tutte la festa del cioccolato a Perugia.

Una delle caratteristiche principali del cioccolato è quella di essere un alimento che può essere lavorato in molti modi a discrezione degli artigiani.
Aprire una cioccolateria può rivelarsi un affare originale se si uniscono la passione, l’inventiva e naturalmente un grande fiuto imprenditoriale.

Analizziamo i costi

Partendo da zero si parte da un minimo di 100.000 euro comprensivi di:

  • attrezzature
  • materia prima
  • spese burocratiche
  • personale
  • locale

In seguito andranno seguiti dei corsi che andranno a formare il personale eche darà poi l’avvio per formarsi sul campo con una persona esperta.
Costo 2000 euro.

Il locale che serve per aprire un franchising cioccolateria

Il locale non deve essere più piccolo di 50 mtq. E a norma di legge; dovrà comprendere uno spogliatoio, bagno e l’affitto minimo sarà di circa 15.000 euro annui a seconda della metratura del locale e della posizione in cui si trova.

Le attrezzature sono molto importanti, di seguito l’elenco e il loro costi:

  • 2 temperatrici – 30.000 euro
  • raffinatrice – 2000 euro
  • nastro per ricoprire il cioccolato – 5000 euro
  • forno per arte bianca – 5000 euro
  • registratore di cassa – 1000 euro
  • banco refrigerato per la vendita – 2500 euro

Solo per le attrezzature in totale saranno euro 45.5000 variabile a seconda dei macchinari.

Per la materia prima circa 10.000 euro.

In ultimo ci saranno i costi per l’arredamento, il costo del personale, le tasse, le spese burocratiche etc…per arrivare ad un totale , come si diceva all’inizio, di euro 100.000.